SISMA – CONTRIBUTI PER ASSUNZIONI DI TIROCINANTI

CONTRIBUTI ALLE PMI IN CASO DI ASSUNZIONI DI TIROCINANTI – AREA DEL CRATERE – REGIONE MARCHE.-

Vi informiamo che la Regione Marche ha emanato un avviso rivolto alle PMI che intendono trasformare i tirocini a favore dei soggetti disoccupati residenti nell’area marchigiana del cratere e disoccupati che lavoravano in aziende situate nell’area del cratere, finanziati dalla Regione stessa ai sensi del decreto dirigenziale n. 155/2017, in contratti a tempo indeterminato (contributo di importo massimo pari ad Euro 10.000,00) o a tempo determinato di almeno 24 mesi (contributo di importo massimo pari ad Euro 5.000,00).

Gli importi sono elevabili del 30% in caso di assunzioni di lavoratori disabili, aggiuntive alla quota del collocamento obbligatorio.

La richiesta del contributo per l’assunzione, deve essere effettuata entro e non oltre i 6 mesi successivi alla conclusione del tirocinio.

Le risorse disponibili per questa misura agevolativa ammontano a euro 1.000.000,00 afferenti il FSE 2014/2020, POR Marche, asse prioritario 1 – Occupazione, Priorità d’investimento 8.1 – Tipologia di Azione 8.1.E (Aiuti alle Assunzioni).

Requisiti per la richiesta di aiuti in caso di assunzione
I soggetti che intendono presentare domanda di finanziamento devono essere in possesso, tra le altre cose, dei seguenti requisiti:
– Avere sede legale e/o operativa nella Regione Marche alla data di erogazione dell’aiuto;
– Non avere in corso e/o non avere effettuato, nei 12 (dodici) mesi antecedenti la data di presentazione della domanda, procedure concorsuali;
– Non aver effettuato licenziamenti, fatti salvi quelli per giusta causa e per giustificato motivo soggettivo e fatti salvi specifici accordi sindacali con le organizzazioni territoriali più rappresentative, nei 6 (sei) mesi precedenti la presentazione della domanda di finanziamento;
– Non avere in corso procedure di CIG straordinaria o in deroga per la stessa qualifica professionale oggetto della richiesta di contributo;
–  Non aver usufruito e non richiedere altre agevolazioni contributive o finanziarie pubbliche, previste da norme regionali, statali, comunitarie o altre forme di incentivazioni in genere, per i medesimi incentivi (in rispetto del principio del divieto del doppio finanziamento);
–  Non avere rapporti di parentela, affinità e coniugio con i tirocinanti che si intendono assumere, secondo la definizione dell’art. 230 bis c.c., come introdotto dalla L. n. 151/1975 sulla riforma del diritto di famiglia;
– Non rientrare nei settori esclusi dall’Art. 1 del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 – relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti “de minimis” pubblicato sulla Gazzetta UE n. L 352/1 del 24/12/2013. Pertanto sono finanziabili solo i soggetti che operano esclusivamente nei settori ammessi dal Regolamento sopraindicato.

Importo del contributo
Il contributo, oggetto dell’aiuto, viene quantificato nel modo di seguito indicato:

– Importo massimo di euro 10.000,00 in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato (il contratto a tempo indeterminato deve essere mantenuto per almeno 3 anni);

– Importo massimo di euro 5.000,00 in caso di assunzione con contratto a tempo determinato di almeno 24 mesi (il contratto a tempo determinato deve essere mantenuto fino alla naturale scadenza).

Gli importi sono elevabili del 30% in caso di assunzioni di lavoratori disabili, aggiuntive alla quota del collocamento obbligatorio.
Nei casi di assunzioni part-time, l’importo del contributo sarà ridotto proporzionalmente al numero di ore settimanali previsto dal contratto di categoria applicato e, nel caso di part-time verticale, si terrà conto della media settimanale dell’orario prestato.

L’aiuto sarà concesso in regime “de minimis” nel rispetto delle disposizioni di cui al Reg. UE 1407/2013.

Modalità di presentazione delle domande
La domanda va presentata dal legale rappresentante del richiedente, esclusivamente per via telematica, utilizzando il formulario presente nel sistema informatico SIFORM all’indirizzo internet https://siform2.regione.marche.it ed allegato all’avviso a scopo informativo.

La richiesta del contributo per l’assunzione, deve essere effettuata entro e non oltre i 6 mesi successivi alla conclusione del tirocinio.

Nel caso in cui il soggetto richiedente il finanziamento coincida con il soggetto che ospita il tirocinante, lo stesso può decidere di concludere anticipatamente il tirocinio per procedere all’assunzione, previa dichiarazione scritta che il tirocinio ha avuto esito positivo e che sono stati raggiunti tutti gli obiettivi previsti dal Progetto formativo.

Nel caso in cui un soggetto diverso da quello ospitante intenda assumere il tirocinante, si potrà procedere all’assunzione solo ed esclusivamente a conclusione del tirocinio, nel rispetto dei limiti di durata previsti nel Progetto formativo.

Le domande presentate sono periodicamente esaminate dalla Commissione di Valutazione sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle stesse e fino ad esaurimento dei fondi; le domande dovranno comunque essere presentate entro il 31 dicembre 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003, La informiamo che i Suoi dati personali, raccolti mediante la compilazione di questo modulo, saranno oggetto di trattamento esclusivamente per le finalità connesse al servizio richiesto (richiesta di informazioni e contatto, commenti). Il trattamento sarà effettuato con strumenti informatici e telematici idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei Suoi dati, e nel pieno rispetto dei Suoi diritti di cui all'art 7 del codice. Informativa completa